Organizzazione lineare

Un’organizzazione lineare è quella in cui l’autorità scorre dall’alto verso il basso, e lo fa in modo lineare, univoco e rigido.

Organizzazione lineare

Questo tipo di organizzazione ha la sua origine nell’esercito.

Inoltre, nel Medioevo, anche la chiesa seguì questo sistema. Pertanto, ciascuno sa chi è il suo superiore e qual è la catena di comando.

In questo modo non c’è spazio per improvvisazioni o interpretazioni. Bene, è già definito in precedenza.

Perché un’organizzazione lineare?

Un’organizzazione lineare si basa sull’autorità e sulla rigidità.

Pertanto, non è raccomandato nelle aziende che richiedono una chiara flessibilità. Quindi, quelli che sono molto piccoli potrebbero beneficiare di questo tipo di organizzazione, dove tutti conoscono il loro sito.

D’altra parte, ci sono attività che richiedono un’autorità chiara, pur richiedendo che i livelli siano ben definiti.

Infatti, l’esercito come organizzazione è una di queste, ed è, come abbiamo già detto, l’origine dell’organizzazione lineare.

Differenze tra organizzazione lineare e funzionale

Queste due forme di organizzazione sono due facce della stessa medaglia. Se è vero che il loro obiettivo è lo stesso, organizzare, il percorso che scelgono è molto diverso.

  • Un’organizzazione funzionale si concentra sulle funzioni di ciascuna posizione. Pertanto, la cosa importante qui è ciò che fai. Nell’organizzazione lineare, il centro è la gerarchia. L’importante è chi comanda.
  • Nel funzionale, il vantaggio principale è, soprattutto, la flessibilità, che gli consente di adattarsi ai cambiamenti. Il rovescio della medaglia è che c’è una certa confusione nelle responsabilità. Nel lineare il vantaggio principale è sapere chi prende le decisioni, lo svantaggio può essere la rigidità.
  • Infine, abbiamo la rappresentazione grafica. Nel funzionale sarebbe l’organigramma omonimo e in quello lineare quello gerarchico.

Esempio di organizzazione lineare

Per finire, diamo un’occhiata ad alcuni esempi di questa forma di organizzazione.

  • Quelli di cui sopra, l’esercito o la chiesa del Medioevo. In questi casi l’autorità è chiara ei livelli gerarchici sono perfettamente stabiliti.
  • Una piccola azienda composta da una direzione generale e due secondarie. In esso ci sarebbero tre livelli. I dipendenti saprebbero che rispondono prima al loro manager e il manager al generale.
  • Organizzazioni basate sulla frode piramidale o «ponzi». La sua gerarchia è chiara, come una piramide. Ogni livello risponde al superiore. Questa forma di organizzazione lineare è, ovviamente, illegale.