Esempi di aziende

Quali tipi di società ci sono? Quali esempi di aziende ci sono in ogni segmento? Google è nel terziario? E l’Amazzonia? PEMEX è un’azienda pubblica o privata?

Esempi di aziende

Un’azienda è un’organizzazione di persone e risorse che cercano di ottenere un beneficio economico con lo sviluppo di una determinata attività. Questa unità produttiva può avere una o più persone e solitamente ricerca il profitto, oltre a raggiungere una serie di obiettivi prefissati nella propria formazione.

In questo senso, il tessuto produttivo che fa parte dell’economia è costituito da innumerevoli imprese. Infinite aziende che, pur essendo chiamate tali, presentano un gran numero di differenze tra loro. Per questo motivo, oltre a sapere che cos’è un’azienda, è interessante sapere come sono classificate, nonché che tipo di aziende compongono ciascun segmento.

Tuttavia, ci sono così tanti tipi che, in molte occasioni, non siamo in grado di identificare quali aziende ogni tipo riunisce. Cioè, è facile identificare che Google è una multinazionale, ma le cose si complicano quando proviamo a dare esempi di che tipo di aziende sono miste, che provengono dal settore secondario e che sono all’interno del segmento delle piccole imprese .

Pertanto, il seguente articolo cercherà di esporre le diverse classificazioni che possiamo fare delle aziende di tutto il mondo, nonché quali esempi di aziende compongono ciascun segmento.

Esempi di aziende in base alla loro dimensione

In questo senso, a seconda delle dimensioni e del numero dei dipendenti, possiamo classificare le aziende in tre categorie:

  • Micro : sono caratterizzati dall’avere un numero di dipendenti che varia tra 1 e 10. Come esempio di questi, possiamo fare una chiara rappresentazione nella piccola impresa di quartiere. Il fruttivendolo, il ferramenta, il calzolaio, così come tutte le piccole attività che compaiono nei diversi quartieri e che compongono un territorio.
  • Piccolo : il numero di dipendenti che compongono una piccola azienda varia tra 20 e 30 dipendenti. In questo senso, qualsiasi fabbrica, società di consulenza, piccolo supermercato indipendente, qualsiasi negozio più grande. Tutti questi possono essere considerati piccole imprese.
  • Media : L’azienda di medie dimensioni è solitamente caratterizzata dall’avere un numero di dipendenti che varia tra i 30 ei 200 dipendenti. Pertanto, un esempio di azienda di medie dimensioni potrebbe essere una piccola catena alimentare, una catena di negozi regionali, un distributore o una fabbrica di componenti. Insomma, aziende più grandi, ma pur sempre aziende di modeste dimensioni e con risorse limitate.
  • Grandi : quelle aziende con più di 200 e 300 dipendenti. Anche molte di queste aziende, come quelle che vedremo di seguito, hanno una forza lavoro di migliaia o centinaia di migliaia di dipendenti. Un chiaro esempio di questo tipo di aziende possono essere quei marchi più noti al pubblico, con un buon posizionamento di mercato. Cioè, Coca Cola, Apple, McDonald’s, Burger King. Questi tipi di aziende, tutte di grandi dimensioni, sono un buon esempio di grande azienda.

In base all’attività svolta

In questo senso, a seconda che offrano servizi o producano beni, possiamo classificare le aziende in due categorie:

  • Produzione di beni : coloro che sono impegnati nella produzione o nell’offerta di beni. Cioè, aziende che offrono prodotti come i seguenti esempi di aziende: Coca Cola, Media Markt, Wal-Mart, tra gli altri.
  • Fornitura di servizi : un altro segmento di aziende, che non offrono prodotti, ma forniscono servizi. Quindi, un chiaro esempio di questi potrebbe essere Uber Eats, Rappi, EY, Deloitte, tra gli altri.

Secondo l’area geografica

In questo senso, a seconda dei settori in cui operano, possiamo classificare le aziende in quattro categorie:

  • Locale : di solito sono quelle piccole attività indipendenti, che hanno un solo negozio, o forse due, ma sono ancora un piccolo negozio di quartiere. Un chiaro esempio potrebbe essere il negozio di ferramenta nel tuo quartiere, il bar all’angolo, la cartoleria sulla strada dietro casa.
  • Regionale : In questo senso, un’azienda regionale ha già una dimensione maggiore, ma è ancora un’azienda di dimensioni limitate. Un esempio di questo tipo di azienda può essere una piccola catena alimentare, una piccola rete di concessionari di automobili, una media consulenza.
  • Nazionale : In questo segmento, parliamo di una serie di aziende che hanno già una dimensione considerevole. Questi operano su tutto il territorio nazionale e la rete dei dipendenti ha una dimensione maggiore. Il miglior esempio di azienda nazionale può essere quello bancario, solitamente diverso in ogni Paese, a tutela delle grandi banche. Un altro chiaro esempio di ciò può essere la società incaricata di gestire la rete ferroviaria nei paesi, nonché i trasporti pubblici. Inoltre, e infine, le grandi catene alimentari, come Mercadona in Spagna, Oxxo in Messico o 7 Eleven negli USA.
  • Multinazionali : Quando parliamo di multinazionali, parliamo di grandi aziende, che hanno una presenza in tutto il mondo. Un chiaro esempio di questi potrebbe essere, come abbiamo detto prima, McDonald’s, BBVA, Amazon, Google, Facebook, tra gli altri.

Secondo il settore economico di appartenenza

Pertanto, a seconda del settore in cui operano, possiamo classificare le aziende in quattro categorie:

  • Settore primario : quelle aziende che sono responsabili dell’estrazione e dell’ottenimento di materie prime. Un chiaro esempio di questi potrebbe essere un’azienda che si dedica all’agricoltura, così come un’azienda zootecnica. Tutti fanno parte del settore primario.
  • Settore secondario : è costituito da aziende che si dedicano alla trasformazione delle materie prime in prodotti per la vendita. Chiari esempi di questi sono Coca Cola, Bimbo, Cemex, tra gli altri.
  • Settore terziario : è costituito da società la cui attività è direttamente correlata all’offerta e alla fornitura di servizi. Un chiaro esempio di aziende del settore terziario sono le banche. Santander, BBVA, Bank Of America, così come tutte le banche che si trovano nei diversi paesi, potremmo considerarle come società del terzo settore.
  • Settore quaternario : si riferisce alle aziende che si basano sulla conoscenza e sull’informazione per offrire i propri servizi. Un chiaro esempio di questi sono i giganti tecnologici. Aziende come Google, Facebook, Alexa, nonché tutte quelle società che sono legate al trattamento delle informazioni e ai servizi di consulenza.

Secondo la proprietà della società

Infine, a seconda della proprietà della società, nonché delle sue azioni, possiamo classificare le società in tre categorie:

  • Pubbliche : Società la cui quota di partecipazione, totale o maggioritaria, è in possesso dello Stato. Aziende come PEMEX in Messico o RENFE in Spagna sono esempi di aziende pubbliche.
  • Privato : quelle società in cui la maggioranza degli azionisti, o tutti, sono di proprietà dell’imprenditore o di investitori privati. In questo senso, qualsiasi azienda che non è pubblica. Cioè, società come Banco Santander in Spagna, come CEMEX in Messico o qualsiasi società non di proprietà dello Stato.
  • Mista : un tipo di joint venture in cui il suo capitale proviene, oltre che da investitori privati, dallo Stato. Aziende come Red Eléctrica in Spagna o Empresa Eléctrica del Ecuador sono chiari esempi di joint venture.