Differenza tra TIN e APR

Nonostante sia una cosa quotidiana, quando andiamo a contrarre un prodotto finanziario troviamo decine di numeri e ritorni con le rispettive nomenclature, ma conosciamo davvero la differenza tra TIN e APR e le caratteristiche di ognuno?

Differenza tra TIN e APR

Tasso di interesse nominale (TIN) : non include spese o commissioni finanziarie e non ha una durata di riferimento standardizzata. Coincide con il TAEG solo quando gli interessi vengono pagati alla fine e nello stesso periodo di tempo. Può rendere impossibile confrontare prodotti della stessa natura.

Tasso annuo equivalente (TAEG) : L’anno viene stabilito come misura di riferimento. In alcuni paesi, come la Spagna, la legislazione richiede che tutti i prodotti finanziari (banche o assicurativi) lo espongano. Ci permette di confrontare prodotti della stessa natura.

Ora confronteremo in casi pratici sia l’APR che il TIN. In primo luogo, il suo effetto sui risparmi e poi sui prestiti. Tutti calcolati con il calcolatore disponibile sul sito Web del Banco de España.

Esempi di differenza tra TIN e APR

Assunzione 1 -Risparmio-:

Assumiamo un capitale iniziale di 10.000 euro da depositare. Non ci sono commissioni o spese da pagare alla banca (in realtà questo non accade mai ma lo semplifichiamo per rendere l’esempio più semplice). Questo, da parte sua, ci offre tre termini: 1 mese, 6 mesi e un anno. Il TAEG è uguale per tutti, 4,5%. Importante: prendiamo l’anno (12 mesi) come riferimento:

1 mese: APR = 0,375 (APR/12); TIN (annuale) = 4,41% e redditività ~ 0,37% (TIN / 12).
6 mesi: TAEG = 2,25% (TAEG/2); TIN (annuale), 4,45% e redditività ~ 2,23% (TIN / 2).
Un anno (12 mesi) : NIR, 4,5% e redditività 4,5% (NIR / 1).


Assunzione 2 -Prestito-:

Importo: 10.000 euro; Durata: 12 mesi; STAGNO 0%;

Commissione di apertura: 1%; Assicurazione sulla protezione dei dati: 1%; TAEG: 3,74%;

Totale da restituire: € 10.374

Assunzione 3 -Prestito-: 

Importo: 10.000 euro; Durata: 12 mesi; STAGNO 3%;

Commissione di apertura: 0%; Assicurazione sulla protezione dei dati: 0%; TAEG: 3,04%;

Totale da restituire: € 10.304

Dopo questo confronto, ciò che è chiaro è che non dovremmo mai fidarci delle offerte o degli annunci che ci arrivano quotidianamente a prima vista. La cosa migliore è prenderci il nostro tempo, confrontare e poi decidere. E se fosse necessario aggiornare che sono il TIN e l’APR, possiamo trovare entrambe le definizioni in Economipedia.