Danni

I danni sono il danno o il deterioramento prodotto a una persona o proprietà da un’altra parte e i danni sono quel reddito o riscossione che avrebbe dovuto essere ricevuto da tale proprietà o proprietà danneggiata.

Danni

Il risarcimento del danno è un’espressione che solitamente è congiunta quando in un procedimento giudiziario viene richiesto un risarcimento.

Il risarcimento del danno è conseguenza della prova della responsabilità civile. Ciò significa che una persona ha ricevuto da un’altra una menomazione di un bene o della sua persona e che è necessario esserne compensati.

Sia le persone fisiche che le persone giuridiche possono essere obbligate a pagare questo risarcimento per danni.

I danni possono essere il danno cagionato ad un bene, parte del patrimonio, la menomazione nella persona stessa o anche il danno morale.

Quanto al danno, dipenderà direttamente dal danno causato. In altre parole, maggiore è il danno, maggiore è la perdita economica del danneggiato.

La quantificazione di tali danni è di norma rimessa alla discrezionalità del legislatore e dell’autorità giudiziaria. Questi di solito hanno forcine nella legge, ma alla fine sarà la tua valutazione del danno a decidere l’importo del risarcimento dovuto.

Requisiti per il verificarsi di questi danni

I requisiti principali sono:

  • Devono essere danni reali.
  • Ci deve essere una causa ed un effetto. In altre parole, l’azione della controparte doveva essere la causa del danno cagionato al bene o alla persona stessa, altrimenti si intendeva come caso fortuito.
  • Accreditato (di solito tramite esperti) questi danni.
  • Deve essere un danno emergente, reale ed efficace.

Tipi di danno

I danni possono essere classificati nei seguenti tre:

  • Danni alla proprietà: sono quelli che possono essere valutati direttamente in denaro. Ad esempio, un dipinto del valore di 1.000 euro è stato danneggiato.
  • Danni non patrimoniali : questi danni non incidono sul patrimonio della persona ma incidono sulla sua salute psicologica. Ad esempio, l’insulto che può violare il diritto all’onore influenza il danno morale.
  • Perdita di profitto: significa che il denaro non è stato ricevuto a causa del danno subito ad alcune proprietà del patrimonio. Ad esempio, se un immobile che era in affitto viene danneggiato, non può essere rilocato fino a quando non viene riparato e, quindi, si perde il denaro che si aveva la reale speranza di ricevere.

Ci sono danni e perdite ma non vengono risarciti. Ciò si verifica quando si verifica una di queste quattro situazioni:

  • Difesa legittima: è il danno causato dalla difesa contro un attacco.
  • Stato di necessità: è la situazione in cui il danno si verifica per evitare un male maggiore proprio o altrui.
  • Consenso della parte lesa: esonera dal risarcimento solo quando si è verificato un danno non patrimoniale.
  • Evento fortuito: Si tratta di una situazione imprevista o inevitabile. Non esiste una causalità necessaria tra l’azione della persona e il danno prodotto.