Costo di vendita

Il costo delle vendite è il valore diretto di aver prodotto un prodotto o un servizio commercializzato in un determinato periodo.

Costo di vendita

È molto importante sottolineare la condizione del valore diretto nel concetto, poiché vengono presi in considerazione solo quelli che influenzano direttamente il processo di ottenimento del bene o servizio da vendere.

Costo del venduto in contabilità

Viene utilizzato per determinare in un determinato periodo l’importo che dovrebbe vendere un prodotto o servizio per l’azienda e quindi essere in grado di stabilire quale livello di reddito o vendite sono necessari per poterli alleviare.

È anche utile per analizzare quale processo coinvolto nel prodotto o servizio comporta una spesa maggiore di altri, e quindi essere in grado di stabilire un prezzo di vendita. Generalmente sono spese di cui non possiamo fare a meno, poiché alcune sono proporzionali al livello delle vendite effettuate. Molti di loro potrebbero essere:

  • Magazzinaggio.
  • Forniture
  • Materie prime utilizzate.
  • Forza lavoro.

Pertanto, a seconda dell’attività dell’azienda, tale costo sarà composto da diverse tipologie di spesa, in cui l’esempio più ricorrente per differenziare dette spese sarebbe quello di confrontare l’origine del costo di vendita di un supermercato e di un’azienda che vende servizi su Internet.

Formula del costo del venduto

In primo luogo, è necessario distinguere tra due tipi di società, da una parte quelle che acquistano merci, e dall’altra quelle che producono le proprie scorte.

Tenendo conto di quanto sopra, la formula per il costo del venduto di un’azienda in un determinato periodo sarà:

Costo delle vendite

Non sono state prese in considerazione le società legate al settore dei servizi, poiché in queste la modalità di calcolo del costo varia a seconda della specifica attività dell’azienda. C’è una grande differenza tra il calcolo del costo delle vendite di un’azienda di software e un altro nel settore dell’ospitalità, ad esempio.

In sintesi, il calcolo non è così metodico in questo tipo di azienda rispetto a quella che vende merci o prodotti finiti.

Infine, va notato che per attribuire un valore sia ai prodotti iniziali che ai prodotti finiti che verranno venduti, a livello contabile possiamo valutarli con metodi diversi. Questi metodi sono strettamente legati alla contabilità interna. I più utilizzati sono il metodo FIFO (dall’inglese first in, first out , che tradotto in spagnolo sarebbe “first in, first out”), PMP (Average Weighted Price) e LIFO (dall’inglese last In, first out , che tradotto sarebbe "ultimo ad entrare, primo ad uscire").