Costo di produzione

Il costo di produzione (o costo di esercizio) è la spesa necessaria per fabbricare un bene o per generare un servizio.

Costo di produzione

In questo modo il costo di produzione si rapporta a quelle spese necessarie, tralasciandone altre come quelle finanziarie. Di solito include materie prime e forniture, manodopera diretta e indiretta e altri costi di gestione come ammortamenti, affitti o spese di consulenza.

Elementi di costo di produzione

Come abbiamo accennato, ci sono tre elementi chiave nel costo di produzione. Spieghiamo ciascuno di essi di seguito:

  • Uno è materie prime e forniture. I primi sono quei materiali che vengono trasformati nel processo produttivo. Un esempio potrebbe essere la farina e il sale nel pane. I secondi sono quelli che non si trasformano ma sono necessari, come le borse in cui vengono vendute alcune merci.
  • Il secondo, importante quanto il primo, è il lavoro. In questo caso è inclusa solo la manodopera diretta, cioè quella coinvolta nel processo produttivo, ad esempio i dipendenti che lavorano nella filiera produttiva.
  • Il terzo sono gli altri costi indiretti di produzione. Qui includiamo il lavoro indiretto, che è ciò che, anche se non è coinvolto nel processo, è necessario. Ad esempio, il personale del dipartimento amministrativo. Dobbiamo aggiungere anche il resto delle spese necessarie come ammortamenti, affitti o tasse.

Come calcolare il costo di produzione

La forma di calcolo dipende da quale dei tre aspetti di costo ci interessa. Vediamo ognuno di loro:

  • Per le materie prime e le forniture devono essere incluse tutte le spese necessarie. Questi possono essere trasporto, assicurazione, dogana, tasse non deducibili e simili. Per il calcolo è conveniente conoscere il costo per unità prodotta.
  • Per il lavoro devono essere inclusi il salario lordo e gli altri costi sociali. Ad esempio, i contributi che l’azienda versa alla previdenza sociale per disoccupazione, formazione o pensioni. Per il calcolo è conveniente conoscere il costo orario.
  • Infine, in relazione ai costi indiretti, che devono includere gli altri. In questo caso, dobbiamo includere tutti tranne quelli finanziari.

Esempio di costo di produzione

Immaginiamo un’azienda che, per semplicità, realizza un unico prodotto. Anche la materia prima necessaria per ogni unità prodotta è di un’unità. L’appalto viene calcolato in base all’importo totale. Per la manodopera diretta si considera una produzione di 5 unità per ogni ora di lavoro. Quello indiretto sono gli stipendi dell’amministrazione. Infine vengono prodotti 1500 pezzi. a 30 unità monetarie (mu) ciascuno.

Costo di produzione 1

I costi unitari sono calcolati dividendo il totale per le unità prodotte. Una volta che li abbiamo tutti, li sommiamo e calcoliamo il costo totale di produzione unitario. La differenza tra il prezzo di vendita e questo costo è il margine lordo unitario o il profitto. Moltiplicando per la produzione si ottiene l’utile lordo dell’azienda. Dopo aver calcolato il risultato finanziario, otteniamo l’utile netto, che non abbiamo incluso nell’esempio.