Costi predefiniti

I costi di default sono quelli che vengono calcolati in anticipo rispetto ai costi effettivi della società in questione.

Costi predefiniti

In altre parole, i costi predeterminati sono quelli che l’impresa non ha ancora sostenuto, ma che si prevede di sostenere nel periodo.

Ad esempio, un’azienda che si dedica alla consegna dei pacchi sa che avrà dei costi predeterminati in relazione ai veicoli della sua flotta.

Obiettivi di costo predefiniti

Questi costi sono principalmente caratterizzati dall’aiutare nelle seguenti funzioni:

  • Stabilire prezzi e/o grandezze necessarie.
  • Effettuare confronti tra i costi predeterminati e i costi effettivi.
  • Sviluppa strategie senza dover aspettare dati reali immediati.

In sintesi, i costi predeterminati assolvono essenzialmente a previsioni teoriche o standardizzate dell’impresa che ne aiutano il corretto funzionamento dall’inizio del periodo senza la necessità di conoscere un importo esatto. D’altra parte, è anche vero che queste previsioni hanno nella maggior parte dei casi deviazioni che dobbiamo correggere.

Formula per i costi di default

Sebbene i costi predefiniti non abbiano una formula di calcolo, le loro deviazioni:

1

Gli scostamenti si verificano quando si raggiunge la fine del periodo ei costi predeterminati vengono confrontati con i costi effettivi ottenuti rispettivamente all’inizio e alla fine del periodo.

Tipi di costo predefiniti

Esistono due tipi di costi predefiniti. Ognuno ha un obiettivo e una funzione specifici:

  1. Costi standard di default : sono i costi medi o medi che normalmente un processo dà senza imprevisti durante l’anno, cioè in un anno teoricamente normale.
  2. Costi predeterminati stimati : In questo caso, si tratta di costi basati su previsioni puramente teoriche che derivano da aspettative di spese specifiche, come riparazioni, miglioramenti obbligatori o sostituzioni in relazione alla produzione.

Come si può vedere, ogni tipo di costo predeterminato ha uno scopo diverso. Mentre lo standard ha una funzione di previsione più economica in uno scenario normale, d’altra parte, i costi stimati servono a fare luce su quei costi che possono sorgere in un anno normale o meno.

Esempio di costi predeterminati

Dato che un’impresa inizia il suo primo anno di attività, in che modo l’utilizzo di costi predeterminati può aiutare l’avvio dell’attività?

Prima di tutto, un’azienda che sta appena iniziando la sua attività deve prima di tutto stabilire un prezzo. Tale prezzo deve essere fissato in base, come minimo, al tentativo di coprire le spese durante il periodo. Pertanto, anche il numero di vendite da effettuare deve essere stimato per calcolare il reddito totale nel periodo.

Quindi, solo con i fattori prezzo, spese, vendite e reddito, emergono una moltitudine di sottovariabili che devono anche essere stimate. Un esempio di ciò può essere il numero di lavoratori o le risorse che saranno necessarie durante l’anno o, in mancanza, a breve termine se il ciclo di rotazione è elevato.

In definitiva, questo è un breve esempio di come i costi predeterminati possono aiutare un’azienda a operare in modo relativamente immediato senza la necessità di costi effettivi o storici.