Costi operativi

I costi operativi sono quelli sostenuti da un’impresa per lo svolgimento della sua principale attività produttiva. Questi sono registrati nei conti.

Costi operativi

All’interno della contabilità, i costi operativi sono legati allo sviluppo della sua attività economica.

I costi oi costi di natura operativa, quindi, saranno quelli necessari per portare a termine la produzione quotidiana di un’organizzazione.

I libri mastri riflettono questi costi al fine di mostrare una misura accurata della redditività effettiva di un progetto.

In altre parole, dare un’immagine reale di cosa significhi per l’organizzazione, dal punto di vista economico, lo svolgimento di una determinata attività aziendale.

Applicazione pratica dei costi operativi

Gli afflussi e le uscite di denaro che una società registra quando intraprende le sue spese operative costituiranno il costo operativo totale.

Pertanto, non sarebbero inclusi altri costi, come quelli detti “non operativi”, nonché quelli sostenuti per lo sviluppo di un’altra attività che non sia quella principale dell’azienda.

Ne è un esempio la registrazione contabile di altre attività svolte, come l’applicazione di politiche legate alla CSR, o le sponsorizzazioni culturali.

Dal punto di vista contabile, avremmo che le spese operative sarebbero la somma delle scritture contabili dirette alle spese di vendita, amministrazione aziendale o spese finanziarie.

Principali caratteristiche dei costi di esercizio

Rispetto ad altre modalità di costo o spesa che sono comuni nella contabilità quotidiana, le operazioni hanno le seguenti caratteristiche:

  • Attività produttiva : Per svolgere la sua attività principale, ogni azienda sostiene spese derivanti dall’utilizzo di materie prime e acquisti di merci varie.
  • Infrastrutture : La fretta di svolgere un’attività comporta costi per l’acquisto o la locazione di beni immobili, macchinari o strumenti.
  • Benefici energetici: Rientrano in questa tipologia le spese come quella relativa al noleggio dell’energia elettrica, dell’acqua o della connessione internet che ci permette di leggere questo articolo, purché siano necessarie per lo svolgimento dell’attività produttiva principale.
  • Natura del lavoro : Sono operativi i costi relativi all’assunzione del personale e alla loro retribuzione periodica. I più importanti sono le tasse sul lavoro, le spese di formazione professionale o gli stipendi.
  • Periodicità : Come per altri tipi di costi, questi possono essere registrati continuamente come fissi o, anche, come variabili.
  • Durata : queste spese di routine si verificano solo finché dura l’attività che stiamo sviluppando. Quando un’impresa finisce, queste spese lo fanno con essa.

Da un punto di vista contabile, i costi operativi sono formalmente inclusi in un budget operativo.

Questo documento rende più facile per le organizzazioni prevedere, in termini economici, le risorse da destinare nello svolgimento del loro lavoro principale.

Le aziende di tutte le dimensioni sono soggette a costi di questa natura. Anche se è vero che in un contesto digitale, sempre più aziende svolgono la loro attività con un volume ridotto di esse.

Costi operativi come rappresentazione contabile dei costi operativi

Colloquialmente, questo concetto è anche noto come spese operative.

D’altra parte, è importante sottolineare che le spese operative costituiscono, insieme ai costi di trasporto, i cosiddetti costi logistici.

Tutti i costi operativi devono apparire nei rispettivi conti, riflessi nel Piano di contabilità generale. In pratica, alla fine di ogni periodo, tali spese devono essere ammortizzate mediante imputazione a conto economico.